Tu sei qui

Aggiornamento Coronavirus a Ibiza (28) 30-11-2021

Stava andando tutto così bene...

Translated by

Mentre il mondo comincia a entrare di nuovo nel panico per la diffusione di una nuova variante del nostro coronavirus preferito, COVID-19, sono state messe in atto nuove regole per limitare i viaggi e le libertà personali. Anche se qui in Spagna non sono ancora stati reintrodotti cambiamenti che riguardano gli orari di apertura e le capacità dei luoghi pubblici, ci sono nuove regole molto importanti che entreranno in vigore e che interesseranno i visitatori delle isole prima di Natale.

I casi nelle isole Baleari stanno cominciando a salire di nuovo e l'incidenza a 14 giorni per 100k abitanti ha già raggiunto quota 133 negli ultimi 7 giorni. Significativamente, il tasso di contagio Rt è ora superiore a 1, il che significa che la malattia potrebbe iniziare a diffondersi ancora una volta in modo esponenziale. Attualmente siamo al livello 1 dello stato di allerta del governo delle Baleari ma, se i casi continuano ad aumentare, si potrebbe passare presto al livello 2, potenzialmente anche entro questo fine settimana.


Nuove regole di viaggio dal Regno Unito

Il governo spagnolo ha ricambiato le nuove restrizioni di viaggio imposte dal governo britannico, il che comporta che, a partire da mercoledì 1° dicembre, saranno ammessi dal Regno Unito solo i viaggiatori completamente vaccinati, di età superiore ai 12 anni, a meno che non siano cittadini spagnoli o titolari di carta di soggiorno.

Tutti gli arrivi in Spagna dal Regno Unito (esclusi i bambini di età inferiore ai 12 anni) devono presentare all'ingresso la prova di essere stati vaccinati completamente (con entrambe le dosi di un vaccino a due dosi o con una dose di un vaccino a una dose) almeno 14 giorni prima dell'arrivo in Spagna, con un vaccino autorizzato dall'Agenzia Europea del Farmaco o dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Tutti i passeggeri (compresi i bambini di età inferiore ai 12 anni) che viaggiano in aereo o via mare devono compilare e firmare un modulo di controllo sanitario online non più di 48 ore prima del viaggio.

La Spagna accetterà il certificato di vaccinazione COVID-19 del Regno Unito. Se viaggi con una documentazione stampata in PDF dello stato di vaccinazione, questa deve essere datata a partire dal 1° novembre per essere sicuri che il certificato possa essere scannerizzato come richiesto. La tua tessera di prenotazione del Servizio Sanitario Nazionale dai centri di vaccinazione non è pensata per essere usata come prova di vaccinazione e non deve essere usata per dimostrare il tuo stato vaccinale.

I certificati di guarigione – un documento medico che certifichi la guarigione da COVID-19 nei 6 mesi precedenti il viaggio – NON sono attualmente accettati per gli arrivi dal Regno Unito.


Passaporti Covid

Le nuove proposte adottate dal Governo delle Baleari per quanto riguarda l'obbligo del passaporto covid per entrare in luoghi pubblici e strutture ricettive con capienza interna superiore a 50 (compresi bar, ristoranti e night club) entrano in vigore da sabato 4 dicembre. Quindi ricordati di portare il tuo con te.

Fino al 24 gennaio, quando la decisione sarà riesaminata, si dovrà certificare di aver completato il programma di vaccinazione o di aver già superato la malattia. In caso contrario, si dovrà portare un PCR (test molecolare) negativo meno di 72 ore prima o un test antigenico negativo 48 ore prima di accedere a uno di questi spazi.

I proprietari delle attività saranno responsabili del controllo dei documenti o della loro scansione con l'aiuto del database del governo.


Si spera che questa sia solo una reazione in via precauzionale alla comparsa di una nuova variante che potrebbe anche rivelarsi non pericolosa. Tuttavia, è anche possibile che questa sia solo la punta dell'iceberg di nuove restrizioni che potrebbero tornare in vigore. Segui questo spazio per restare sempre aggiornato...